Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Fratelli d’Italia sottoscrive il programma del mondo venatorio

Elezioni Politiche 2018.

Procedendo in modo serrato con gli incontri con i rappresentanti di partiti, movimenti e coalizioni che si presentano alle prossime consultazioni elettorali del 4 marzo, la Cabina di regia unitaria del mondo venatorio - Caccia, Ambiente, Ruralità (costituita da ANLC, ANUUMigratoristi, ARCI Caccia, Enalcaccia, EPS, FIdC, Italcaccia) e il CNCN - Comitato Nazionale Caccia e Natura, si sono incontrati con Guido Crosetto, coordinatore nazionale di Fratelli d’Italia, capolista alla Camera in Piemonte e con il membro dell’esecutivo nazionale e responsabile del Dipartimento Organizzazione Francesco Lollobrigida, capolista nei collegi plurinominali di Lazio 2. Con entrambi i rappresentanti delle associazioni venatorie presenti all’incontro, hanno affrontato le questioni più urgenti legate ad una corretta gestione del territorio, dell’ambiente e della fauna in Italia, che si troverà davanti il prossimo parlamento e il Governo che ne scaturirà. Accolta con piena consapevolezza e condivisione da parte dei due candidati, la richiesta di attenzione espressa dalla Cabina di regia per il ruolo dell’attività venatoria e dei cacciatori, riconosciuti da Fratelli d’Italia come forza sociale indispensabile alla campagna, portatrice dei valori espressi dalla ruralità e volano economico creatore di posti di lavoro e di ricchezza per il Paese. Al termine dell’incontro, Guido Crosetto e Francesco Lollobrigida hanno sottoscritto i punti programmatici presentati dal mondo venatorio, dimostrando di apprezzarne l’impegno a riaffermare con forza il ruolo della caccia in armonia con l’ambiente, la difesa del mondo e delle tradizioni rurali, le sinergie col mondo agricolo.