Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Puglia: Il Consiglio dei Ministri blocca la caccia in deroga allo storno

Il Consiglio dei ministri che si è riunito ieri giovedì 19 novembre 2015, alle ore 8.25 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente del Consiglio Matteo Renzi. Segretario il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri Claudio De Vincenti ha impugnato la Legge Regione Puglia n. 28 del 02/10/2015, “Autorizzazione al prelievo in deroga dello sturnus vulgaris”, in quanto autorizza il ‘prelievo venatorio in deroga’ di una specie protetta di avifauna, non rispettando i tempi e le procedure previste dalle norme nazionali di recepimento delle disposizioni comunitarie , violando così l’articolo 117, secondo comma, lett. s), Cost., che riserva allo Stato la competenza in materia di tutela dell’ambiente e dell’ecosistema, nonché l’articolo 117, primo comma, Cost., secondo il quale la potestà legislativa deve essere esercitata nel rispetto dei vincoli derivanti dall’ordinamento comunitario.