Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

SU RICHIESTA MOTIVATA DELL’EPS, “VENDOLA” REVOCA IL DECRETO DI RICONOSCIMENTO AL CPA SPORTS

DPGR n. 71 del 22.02.1999. Riconoscimento regionale dell’Associazione C.P.A. Sports. Revoca decreto. 
 
IL PRESIDENTE 
DELLA GIUNTA REGIONALE 
 
VISTO l’art. 62 della L.R. n. 27 del 13 agosto 1998 “Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma, per la tutela e la programmazione delle risorse faunistico-ambientali e per la regolamentazione dell’attività venatoria” e la DGR n. 4403 del 29.12.1998; 
CONSIDERATO che con DPGR n. 71 del 22.02.1999 la Regione Puglia procedeva al riconoscimento, a livello regionale, dell’Associazione venatoria C.P.A. Sports, ai sensi delle disposizioni di cui all’art. 62 della L.R. n. 27/98 nonché delle relative norme procedurali stabilite con la DGR n. 4403/1998; 
PRESO ATTO della sentenza del Consiglio di Stato - Sez. Quinta n. 4597 del 10.09.2014; 
CONSIDERATO che, a seguito di quanto statuito con la predetta sentenza, il Servizio Caccia e Pesca regionale, nell’ambito delle proprie competenze, provvedeva, con propria nota prot. n. 3142 del 16.09.2014, a comunicare al Presidente regionale dell’Associazione in parola l’inizio del procedimento di revoca del succitato DPGR n. 71/1999; 
ATTESO che al 03.02.2014 la citata Associazione non ha proceduto ad eventuale giudizio di impugnazione della precitata sentenza e che, pertanto, la decisione pronunciata dal Consiglio di Stato in data 10.09.2014 deve considerarsi che ha acquistato il carattere del “giudicato cd formale” ed “immutabile”, anche alla luce di quanto riportato nella nota regionale n. 130 del 15.01.2015; 
 
RITENUTO di dover provvedere, per quanto premesso nonché alla luce di quanto riportato nei relativo parere espresso dall’Avvocatura regionale, all’uopo interessata, con nota prot. n. 17980 del 16.12.2014, alla revoca del riconoscimento regionale dell’Associazione venatoria C.P.A. Sports effettuato con DPGR n. 71/1999; 
DECRETA 
- Di revocare, alla luce della sentenza del Consiglio di Stato n. 4597/2014 e per le motivazioni riportate in premessa, il DPGR n. 71 del 22.02.1999, con il quale la Regione Puglia procedeva al riconoscimento regionale dell’Associazione venatoria C.P.A. Sports, ai sensi dell’art. 62 della L.R. n. 27/98 e DGR n. 4403/1998; 
- Di notificare, per il tramite del Servizio Caccia e Pesca regionale, il presente provvedimento al Delegato regionale C.P.A. (ex C.P.A. Sports) ed alle Province pugliesi per il seguito di competenza; 
- Di dare atto che il presente provvedimento non comporta impegni di spesa e che dallo stesso non scaturiranno oneri di natura finanziaria per la Regione Puglia; 
- Di dare atto che il presente provvedimento è di competenza del Presidente G.R. ai sensi della lett. K art, 4 L.R. 7/97 e art. 62 L.R. 27/98; 
- Di pubblicare il presente provvedimento sul BURP ai sensi della lettera G dell’art. 6 della L.R. n. 13 del 12.04.1994. 
Dato a Bari, addì 5 febbraio 2015 
VENDOLA