Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

PESTE SUINA AFRICANA. AGGIORNAMENTO SITUAZIONE EPIDEMIOLOGICA EUROPEA ED ELEMENTI DI INFORMAZIONE



Un’attenzione particolare va rivolta al trasporto da parte di carni e prodotti a base di suino e cinghiale non autorizzate.
La consistenza delle popolazioni di cinghiali selvatici segnalata in aumento, ed altri fattori ecologici potrebbero essere funzionali alla diffusione e persistenza del virus nell’ambiente.
Ogni eventuale sospetto da parte di allevatori, cacciatori ed autorità di controllo venatorio, deve essere tempestivamente notificato al servizio Veterinario competente per territorio, il quale deve adottare tutte le misure previste dal manuale operativo.
Si richiede una particolare attenzione a riguardo dell’esercizio venatorio esercitato nelle aree infette, con possibilità che i
cacciatori possano fungere da vettori meccanici del virus, e possano trasportare al seguito carni infette degli animali cacciati.

Un ruolo importante deve essere svolto dalle Associazioni venatorie nell’attivare una sensibilizzazione dei propri iscritti che
potrebbero svolgere attività venatorie in aree interessate alla malattia.




Ecco la cartografia della situazione epidemiologica attuale clicca qui
Per maggiori informazioni può consultare questo link  clicca qui